lettura scenica

DI T. S. ELIOT

con
Francesco Colucci
Daniela Frigione
Anna Montanari
Beppe Soggetti

Voce
Paola levi

contrabbasso e musiche
Michele Montanaro

Regia
Francesco colucci

 

Tommaso Beckett, normanno di stirpe, alla morte del sovrano Enrico I si adoperò affinché il trono inglese fosse assegnato a Enrico II il Plantageneto, nipote di Enrico I. Ma quando divenne Arcivescovo (1162), entrò in contrasto con il nuovo re Enrico II, convertendosi totalmente agli interessi della Chiesa. Tommaso ed Enrico divennero così “fratelli rivali” ed il re, in lotta con il potere spirituale, accusò l’Arcivescovo di essersi appropriato di benefici ottenuti illegalmente.
L’azione si svolge nel dicembre 1170. Tommaso è appena rientrato in Inghilterra, dopo un esilio di sette anni. I sicari del re non tardano a manifestarsi: giungono al suo cospetto quattro baroni, minacciandolo di morte e intimandogli di allontanarsi dal regno. I sacerdoti del Tempio tentano inutilmente di salvare l’Arcivescovo, spingendolo alla fuga: Tommaso Beckett, dopo un dissidio interiore causato dalla difficile scelta tra il potere temporale e quello spirituale, si oppone alla salvezza terrena al grido “disserrate le porte”. I quattro cavalieri non si fanno attendere e irrompono nella Cattedrale per compiere il gesto estremo.

Voci. Sono le voci della memoria e del sogno, evocate da uno strumento musicale abbandonato in uno scantinato dove giacciono anche spartiti e leggii. Da questo suono inizialmente incerto, profondo e lugubre, prendono vita i canti che scivolavano tra le navate delle cattedrali, e le parole delle donne di Canterbury pronte a testimoniare l’accaduto. Si materializzano le voci della tentazione, che albergano nella mente di Beckett fino alla sua decisione ultima. Si alza la voce di Tommaso Beckett che è a tratti orgogliosa, impaurita, infine fortificata dalla scelta spirituale, sostenuta da quella concitata del sacerdote e contrastata da quella minacciosa del cavaliere sicario.




 
 
Photo gallery
©2003 Teatro della Mostiola - powered by Marcus